Il Mattino – 19 settembre 2014

«Ricomincio dai libri» 33 autori in vetrina

Antonio Cimmino

SAN GIORGIO – «Al tempo dei papiri e delle tavolette cerate era la Campania felix, in quello di Twitter e Faceboo è la pattumiera d’Italia». A scrivere queste parole è padre Maurizio Patriciello, nel giro di pochi mesi leader del movimento civile che ha chiesto con urgenza la bonifica della Terra dei fuochi. «Non aspettiamo l’apocalisse» (Rizzoli),  il libro scritto a quattro mani da padre Maurizio Patriciello e Marco Demarco, già direttore del Corriere del Mezzogiorno, e che fin dal titolo annuncia il clima di tragedia biblica che si respira nella terra dove vivono comunità dell’estremo nord della Campania, aprirà ufficialmente «Ricomincio dai libri», la prima fiera del libro in provincia di Napoli e che il comune di San Giorgio ha scelto di ospitare.

Appuntamento domani alle 11 con gli autori al Piano Nobile di villa Bruno: interverrà il giornalista e scrittore Bruno De Stefano, autore di diversi libri sugli assetti della criminalità organizzata in Campania; a moderare Francesco Gravetti collaboratore del Mattino. L’evento – organizzato dalle associazioni La bottega delle parole, Librincircolo e Arenadiana, in collaborazione col Forum delle Associazioni ed il Comune – fino al 21 settembre in villa Bruno sarà una due giorni letteraria totalmente gratuita all’insegna di libri, ma anche di laboratori didattici, workshop e lezioni di scrittura creativa.

Numerosi contest faranno inoltre da cornice ad un quadro dove saranno presenti oltre 20 editori, 33 autori e 18 associazioni, ognuno con propri eventi e progetti che per lo più impegneranno praticamente i visitatori. Nel pomeriggio di sabato toccherà invece a Francesco Pinto, attuale direttore della produzione Rai di Napoli, ed al suo «Il lancio perfetto» (Mondadori). Il primo giorno di fiera si chiuderà alle 21 con una lectio comica dello scrittore Pino Imperatore e di Edgardo Bellini (campione nazionale di giochi di parole): i due intratterranno il pubblico con una parodia di «Benvenuto in casa Esposito» e «Bentornati in casa Esposito».

Domenica, invece, il piano Nobile alle 12 si trasformerà nel salotto di Antonella Ossorio che con Einaudi ha pubblicato il romanzo «La mammana». Chiuderà le presentazioni dei «big» Patrizia Rinaldi alle 19 con «Rosso caldo», edito da Edizioni E/O. Come si evince dal titolo, la kermesse sarà dedicata a Massimo Troisi, al cui film «Ricomincio da tre» gli organizzatori si sono ispirati. Un omaggio all’allegra tristezza dell’artista di cui quest’anno è stato celebrato il ventennale dalla scomparsa.

Written by rdl