Ricomincio dai Libri è una sfida, da sempre.

Da quando un gruppetto di pazzi accomunati dalla passione per il libro decisero di proporre per la prima volta una fiera “provinciale”, a San Giorgio a Cremano, ma con l’obiettivo dichiarato di arrivare a Napoli, orfana di una kermesse libraria di livello dai tempi di Galassia Gutenberg.

E quell’obiettivo è stato centrato nel 2017, quando lo stesso gruppetto di pazzi, con alcune preziosissime aggiunte, riempì di libri e ospiti di riguardo l’Ospedale della Pace, un pezzo pregiato e troppo poco conosciuto del centro storico di Napoli.

L’anno dopo, l’approdo al MANN, in un tripudio di bellezza: RdL, con la direzione artistica di Lorenzo Marone, diventa la prima fiera dei libri ospitata da un museo partenopeo.

Ma i pazzi sono fatti in un modo tutto loro. Sono pazzi, appunto. Di conseguenza, non smettono mai di affrontare sfide nuove, e più sono stimolanti più diventano attrattive.

Quest’anno la fiera fa un salto in avanti, di quelli clamorosi.

La nuova sfida è quella di portare i libri ai Quartieri Spagnoli. E non solo i libri.

Sarà la fondazione FOQUS, luogo trasformato già da qualche anno in una comunità produttiva, creativa, di cura e formazione della persona, a ospitare l’edizione 2019 di Ricomincio dai Libri.

I Quartieri Spagnoli, già da tempo luogo non più associato alla criminalità o alla marginalità sociale, ma bacino vivissimo di esperienze socioculturali di alto profilo, diventerà nel primo fine settimana di ottobre la “zattera” dei libri, un’isola felice in cui si succederanno eventi editoriali con ospiti di livello nazionale, nonché attività ludiche e laboratoriali, rivolte ai più piccoli ma anche agli adolescenti e agli adulti.

Perché Ricomincio dai Libri crede vivamente che la bellezza e la cultura salveranno il mondo, e che oggi più che mai occorra portarle lì dove è necessario, negli angoli bui, lì dove queste possano rappresentare un raggio di sole che illumina strade altrimenti destinate alla penombra.

La cultura vivifica e fa crescere. Occorre averne cura. Sempre di più.

Written by rdl